Comunicazione Efficace… cosa non la aiuta nelle situazioni di conflitto

conflitto

Nei rapporti interpersonali in genere è normare avere dei conflitti.

Normalmente la prima reazione al conflitto è la chiusura o l’attacco. Ma se si possiede la capacità di vedere nel conflitto, l’incontro con con la “diversità” del punto di vista del nostro interlocutore si aprono nuove opportunità.

Per affrontare i conflitti e rendere efficace la nostra possibilità di risolverli positivamente attraverso la comunicazione ci sono diverse cose da conoscere.

Tomas Gordon, psicologo riconosciuto come un pioniere nell’insegnamento nella capacità di comunicazione e di risoluzione dei conflitti, evidenzia 12 approcci comunicativi che risultano penalizzare l’ascolto e limitandone il potenziale nella comunicazione.

Per questo vanno limitate il più possibile.

Eccole di seguito:

  1. Ordinare, esigere
  2. Minacciare
  3. Fare la morale
  4. Dare soluzioni già pronte
  5. Persuadere con argomentazioni logiche
  6. Giudicare, disapprovare, criticare
  7. Fare complimenti e approvare immeritatamente
  8. Umiliare, ridicolizzare
  9. Interpretare, analizzare i comportamenti altrui
  10. Consolare, minimizzare
  11. Cambiare argomento
  12. Indagare, interrogare.

Analizzando la tua modalità di comunicare in situazione critiche, ti capita di usare questi approcci? Quali vantaggi o svantaggi ti portano?

Buona riflessione.

Ti potrebbe interessare: Corso di comunicazione Base

Lascia un commento