l’italiano parlato in dizione

l’italiano parlato in dizione

Che cosa è la dizione?

Definizioni dal web…

“E’ l’arte di saper articolare e pronunciare bene le parole, dare il giusto accento, la giusta espressione in italiano!”

“la dizione è il modo più corretto di pronunciare i termini di lingua italiana. Di solito insegnata agli attori!

“la dizione è la capacità di utilizzare un linguaggio formalmente e grammaticalmente esatto senza errori di fonetica”

“è il parlare che usano gli attori di teatro soprattutto… è soprattutto il modo con cui si pronunciano le parole… cioè parlare l’italiano usando tutti gli accenti corretti… vocali aperte o chiuse…ecc”

Dal dizionario Garzanti: “La dizione è il pronunciare le parole in modo chiaro e comprensibile, come tecnica propria di attori, oratori, annunciatori e simili: avere un’eccellente, una pessima dizione; lezioni di dizione | pronuncia in genere

La dizione ha quindi a che fare con la corretta pronuncia italiana, ossia di quell’italiano neutro parlato dai professionisti della voce (attori, doppiatori, speaker, presentatori…).

Ma quali sono i tratti della lingua italiana, in particolare della lingua italiana parlata? Cosa ha a che fare con i dialetti?

l'italiano parlato in dizione

Ai nostri giorni non si pone il problema di contrapporre il dialetto alla lingua: il processo di italianizzazione dei dialetti si può dire concluso, anche se non sono andati perduti certi caratteri particolari a livello fonetico, avvertibili soprattutto nella pronuncia.

Un piemontese, un sicialiano, un fiorentino o un napoletano possono saper parlare “italiano” e capirsi perfettamente pur presentando delle differenze: l’italiano parlato dal piemontese ha certe inflessioni tipiche allo stesso modo del siciliano. Questo significa che l’italiano ha assorbito, attraverso l’ambiente, qualche influenza del dialetto della sua regione. Così diventa facile riconoscere in base alla pronuncia, la zona d’Italia da dove proviene una persona e questo si spiega con il fatto che il sistema linguistico italiano e quello dialettale interferiscono tra loro.

Questo italiano parlato, un po’ diverso da regione a regione, in cui si colgono influenze dialettali sia a livello fonetico che lessicale è chiamato italiano “regionale”.

La dizione aiuta proprio le persone a imparare la corretta pronuncia della lingua italiana e a discostarsi dall’italiano regionale.

Tratto dal “Manuale dell’attore”

 

letture interpretate a Fantalica

letture interpretate

VIAGGIO TRA LE PAROLE

Sabato 9 aprile 2016
Ore 20.00

viaggio tra le parole. letture interpretate
L’arte che valorizza l’arte, ovvero quando la recitazione interpreta la letteratura.

In occasione della nuova giornata aperta dell’Associazione Culturale Fantalica, vi invitiamo a partecipare a un nuovo interessantissimo appuntamento dedicato alla recitazione e all’arte della lettura interpretata: letture interpretate a Fantalica.
Alcuni dei nostri soci, allievi dei corsi di recitazione, si metteranno alla prova nella lettura interpretata di racconti direttamente scaturiti dalle penne degli allievi del laboratorio di scrittura permanente LETTERA 22.
alle letture interpretate a Fantalica parteciperanno gli scrittori Laura Liberale e Heman Zed

Ingresso libero su prenotazione

 

Per conoscere il programma completo del prossimo open day visita la pagina del sito