Michele Silvestrin a Poetry Vicenza 2018

Poetry Vicenza 2018: Festival di poesia contemporanea e musica

DOMENICA 20 MAGGIO – Hands ore, 18.00
presso lo Spazio Hands, Contra’ SS. Apostoli, 29

NO WAR! Un recital di poesia e musica
→ A cura di Marica Rampazzo e Michele Silvestrin 
→ Musiche di Pierantonio Tanzola e Stefano Bassato

Comunicazione dell’Arte

Comunicazione dell'ArteComunicazione dell’Arte

Grazie all’enorme sviluppo tecnologico e dei mezzi comunicativi che diventano anche di massa, le opere ed esperienze artistiche non hanno più confini.

Si può dire che l’arte è diventata così accessibile a così tante persone nel pianeta da trasformarsi in un “patrimonio di tutta l’umanità”.

Questo fenomeno di caduta dei confini spazio-temporali, che mette a disposizione l’arte a chiunque al mondo, allo stesso tempo però, ha moto sviluppato l’aspetto dell’arte legata commercio, rischiando di  far metter in secondo quello culturale.

Come sono cambiati i rapporti nel modo dell’Arte? La diffusione e serialità delle opere e espressioni artistiche, declinata in modi diversi,  sono oggi una realtà. Questo fenomeno ha anche cambiato il rapporto tra fama arte ed Artista. Se un tempo un artista, poteva esser un grande artista ed anche famoso, oggi, grazie ai media comunicativi e tecnologici di massa un artista potrebbe diventare famoso anche se non possiede le caratteristiche di essere un grande artista.

Incontrare se stessi attraverso l’ARTE

Incontrare se stessi attraverso l'ARTE

Espressione di Se, Arte, Comunicazione, Società, … sono tutti aspetti della vita di ogni persona fortemente interconnessi tra di loro e si possono sintetizzare in una frase: “Incontrare se stessi attraverso l’ARTE”

Il Novecento ha visto progressivamente maturare l’idea che ogni individuo:

  • sia padrone di se stesso,
  • valga di per sé,
  • possa, con la sua scelta, mutare uno scenario dato.

Sulla base di questa evoluzione della coscienza sociale si sviluppano forti cambiamenti di carattere sociale e politico, che, sommati al crescente del peso della comunicazione e della cultura di massa, ha creato un terreno complesso, pieno di intrecci di significati, sul quale si è andato sviluppando un concetto di ARTE che si può definire “elastico”.

L’arte è diventata una

“PROPOSTA”

che può essere formulata attraverso:

codici non speciali,

non esclusivi,

praticabili da tutti,

leggibile e modificabile da ciascuno.

In questo contesto espressivo – artistico le Arti che, “sono contemporaneamente la manifestazione della cultura e il mezzo di comunicazione delle conoscenze culturali”,(UNESCO – Lisbona, 6-9 marzo 2006), rappresentano uno terreno dove l’individuo, attraverso l’espressione della sua Arte incontra se stesso.

21-27 Maggio 2018 – Settimana internazionale per l’educazione e formazione artistica

Settimana internazionale per l'educazione e formazione artistica

Le arti nella maggior parte, se non in tutte, le culture sono parte integrante della vita delle persone.
Non sempre si riconosce che le Arti hanno un potere intrinseco alla loro espressione, quello di essere strumento e veicolo, (formale ed informale), di conoscenza e apprendimento.

I benefici che derivano dall’introdurre le arti e le pratiche artistiche in ambienti di apprendimento si manifestano con uno sviluppo equilibrato intellettuale, emotivo e psicologico dell’individuo. Questo maggiore equilibrio non solo rafforza lo sviluppo cognitivo ma anche la creazione di un pensiero innovativo e creativo, riflessione critica, capacità comunicative e interpersonali. Ed ancora migliora l’adattabilità sociale, la consapevolezza culturale che si manifestano con accettazione ed apprezzamento degli altri.

L’impatto positivo che tutto questo dona alle società va dall’accrescimento della coesione sociale e della diversità culturale, alla promozione dello sviluppo sostenibile.

Per questi motivi La Conferenza generale dell’UNESCO ha proclamato la quarta settimana di maggio come:

Settimana internazionale per l’educazione e formazione artistica.

Per la prima volta dal 21 al 27 maggio 2012 è stata evidenziata l’importanza e l’utilità dell’educazione artistica. Le Conferenze mondiali sull’educazione artistica, tenutesi a Lisbona nel 2006 e Seoul nel 2010, hanno identificato alcuni principi guida. L’Agenda di Seoul per lo sviluppo dell’educazione artistica di qualità ha voluto anche definire un tempo in cui tutti gli stati membri possano collaborare assieme in questo ambito. Ogni anno, la quarta settimana di maggio, sarà la “Settimana internazionale per l’educazione e formazione artistica”.

Prossima data dal 21 al 27 maggio 2018.