La comunicazione dalla “A” alla “Z”

Contro il logorio della comunicazione moderna:

sono in arrivo i nuovi laboratori pratici sulla comunicazione.

laboratori pratici sulla ComunicazioneCon questo articolo vi anticipiamo che l’associazione Culturale Fantalica ha realizzato un nuovo laboratorio:

La Comunicazione dalla “A” alla “Z”

LABORATORI SUGLI STILI DI COMUNICAZIONE

Il laboratorio si propone di offrire diverse esperienze pratiche sulla comunicazione. Ogni attività sarà finalizzata a far scoprire, al partecipante, nuove opportunità e modalità comunicative.

La partecipazione ai diversi moduli del laboratorio aprirà, al partecipante, una nuova visione della comunicazione e di conseguenza nuove opportunità di comunicare. Nasceranno così nuovi modi e stili di interagire con le persone che fanno parte della sua vita, dal partner al collega, dall’amico al vicino di casa, … che porteranno maggior serenità, soddisfazione ed efficacia.

Vi aspettiamo numerosi per condividere con voi questa nuova emozionante esperienza.

Massimo e Michele

Reading con Michele Silvestrin

Reading con Michele Silvestrin

RASSEGNA DI POESIA CONTEMPORANEA E MUSICA

reading michele silvestrin

Ascoltare, incontrare, dialogare, e attingere ispirazione da quelli che sono i grandi protagonisti della scrittura poetica mondiale è uno dei privilegi che regala, nella città di Vicenza, la rassegna Poetry Vicenza.

La rassegna ospita poeti e musicisti provenienti da vari paesi del mondo, e contraddistinti da diverse sensibilità poetiche e umane. Tutti loro ci parlano della vita, ma anche della natura, delle città, delle migrazioni, delle de-territorializzazioni, di esili, di frontiere, di un’era in declino, di modelli e antesignani, di arte, musica, editoria, amore e morte. Le loro voci sotto forma di poesie, canzoni, e testi dalle svariate cantabilità sono un’esatta conferma che il poeta è il primo a mettersi in gioco in una società complessa, precorrendo gli intrecci e gli “incroci” necessari per la creazione e la convivenza.

Tra i lettori dell’importante rassegna il nostro insegnante di dizione, l’attore Michele Silvestrin Michele Silvestrin

Per conoscere il programma completo della rassegna vai al sito

letture interpretate di Fantalica

letture interpretate di Fantalica

Le foto dell’evento!!!!

viaggio tra le parole. letture interpretate

Sabato 9 aprile, al termine della giornata aperta dell’Associazione Fantalica, gli attori Vittorio Attene e Maria Virgillito si sono messi alla prova nella lettura interpretata di alcuni racconti direttamente scaturiti dalle penne di alcuni soci dell’Associazione Fantalica, allievi del laboratorio di scrittura LETTERA 22.

letture interpretate maria virgillitoletture interpretate vittorio attene

Maria Virgillito ha letto il dolce testo scritto da Esther Messina “Latte”

“..non ditelo a nessuno è un segretoviaggio tra le parole maria letture interpretate

mangiare nel mese di agosto è sacrilegio

su quest’isola si beve latte di mandorla e si fa l’amore

per smettere di morire…

 

 

 

Vittorio Attene ha letto e interpretato il divertente racconto di Fabio Amedei “Shopping compulsivo”

letture interpretate vittorio attene 2 viaggio tra le parole vittorio attene letture interpretate

Olimpia Guardasigilli era una ladra. Non una ladra comune, quello che rubava lo divorava seduta stante, con metodo.

Erano settimane che il signor Nevio, titolare del negozio di alimentazione biologica Bio c’è si arrovellava: qualcuno stava saccheggiando il contenuto del suo nuovo frigo, a meno che non fosse quest’ultimo a inghiottire le polpette di seitan e i mattoncini di tofu. Tutte le novità che acquistava da Bio Service h 24 sparivano, e la rabbia gli procurava una feroce acidità di stomaco.

Chi faceva sparire yogurt e hamburger vegetali, arrostini al kamut, mortadella vegetale e tempeh alla piastra?

Il colpevole era forse il nuovo commesso Vladimiro dall’occhio bovino e dalle grandi labbra carnose? Nevio sospettava che il giovane si iniettasse botulino in quei labbroni gonfi che scintillavano sotto i bagliori dei luminosissimi neon. Oppure era Giuseppina, l’addetta alla frutta e verdura, che sembrava ingrassare a vista d’occhio, scoppiando in grandi risate senza una logica apparente? O il magazziniere Egidio, che lamentava ogni giorno, piegandosi in due, acuti mal di pancia, scappando in bagno ogni quindici minuti?

Un arcano che lo tormentava giorno e notte. Doveva rivolgersi a un investigatore?…