RI-CONOSCENZA

Progetto di collaborazione tra Arte ed Espressione

nuovo logo riconoscenza

Sabato 30 gennaio avrà luogo presso la sala teatro dell’Associazione Culturale Fantalica l’evento Ri-Conoscenza.

L’evento mette in correlazione i mezzi espressivi affrontati in diversi laboratori ed è il primo esperimento di Fantalica nel creare un progetto che coinvolga tutte le arti promosse dalle attività.

Il progetto nasce dal laboratorio di scrittura creativa, che, con i due racconti selezionati, ha posto il tema conduttore: quello del difetto di conoscenza. I protagonisti delle vicende si scontrano, si lasciano e si ritrovano a causa di dettagli fondamentali tenuti segreti che, una volta rivelati, sono in grado di sconvolgere i punti di vista.

Il titolo Ri-Conoscenza vuole, però, essere anche un input ad una collaborazione tra diverse espressioni artistiche che possono, tramite la collaborazione, riconoscersi l’una nell’altra generando esperienze nuove.

 

Ore: 18.30

L’evento inizierà con la proiezione di Paesaggio Azzerato, testo di Ilaria Pession, trasformato in cortometraggio dai partecipanti al corso di Recitazione Cinematografica.

 

Rocco e Guido, padre e figlio, si incontrano in carcere. Incontro nel quale i due possono, per la prima volta, parlare del misterioso passato che con la sua nebulosa presenza offusca il futuro dei due protagonisti. Cosa accadde veramente? E come possono, ora, riprendere in mano la propria vita?

A seguire:

Vi sarà poi la proiezione della documentazione fotografica del backstage, ad opera dei partecipanti al Corso di Fotografia che hanno seguito passo passo la realizzazione del cortometraggio.

 

Ore: 20.30

La parte finale dell’evento prevede una breve messa in scena dell’adattamento drammaturgico di Collana di Perle, testo realizzato da Michele De Toni e recitato dai partecipanti al Corso di Recitazione Teatrale di II livello.

 

Francesco ed Alberta si incontrano dopo vent’anni di silenzio. Molte cose sono successe da quando si videro l’ultima volta: scelte e segreti hanno diviso i due innamorati e li fanno ritrovare ora, cresciuti, cambiati. Ma una presenza inaspettata gioca le sue carte: Massimo, giovane figlio di Alberta ha molto da scoprire da Francesco e ha ancor di più da condividere con questo misterioso uomo risputato dal passato.

L’evento verrà presentato al pubblico dai partecipanti al Corso di Public Speaking.

Vi invitiamo a partecipare all’Open Day che si terrà sabato 30 gennaio e che prevedrà la libera partecipazione alle attività di ogni laboratorio tenuto da Fantalica. Le attività si svolgeranno nell’arco di tutta la giornata e saranno completamente gratuite, così da permettere a chi volesse di sperimentare ed esplorare nuove attività.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

L’ingresso è gratuito su prenotazione. E’ possibile prenotare tramite mail e telefono.

L’arte d’intendersi ovvero come imparare a comunicare meglio

Cerchi un regalo di Natale per migliorare la comunicazione?

Ecco un libro ricco di test e giochi individuali che insegna al lettore come comprendere meglio i propri interlocutori e soprattutto come farsi capire!

l'arte di intendersi

Vera F. Birkenbihl,
L’arte d’intendersi ovvero come imparare a comunicare meglio.

pp. 264,   figg. 36,  7a ristampa 2014,    7a edizione  2003

 

Perché talvolta gli individui con cui entriamo in rapporto reagiscono in modi strani o inattesi alle nostre parole richieste? Perché ciò ad altri succede solo di tanto in tanto? E perché taluni rispondono con sufficienza, altri con accuse, altri ancora con giustificazioni? Non sarebbe straordinariamente utile (nella nostra vita quotidiana) saper rispondere con sicurezza a simili domande? Potrebbe, infatti, valere a salvare una “comunicazione” o quantomeno a migliorarla, anziché rischiare che degeneri in lite!

Questo libro si rivolge a chiunque abbia a che fare con altre persone: in ogni genere di circostanze, sul piano professionale come sul piano privato. E’ scritto da una esperta notissima in tecniche di comunicazione ed è dedicato a chi intenda migliorarsi nei rapporti con gli altri: vale a dire imparare a comprendere meglio i propri interlocutori e, soprattutto, farsi capire!

Ma, come è noto, comprendere gli altri significa anche accrescere la conoscenza della nostra personalità e dunque il libro ci aiuta anche a comprendere meglio noi stessi, i nostri pensieri (più o meno consci) e i nostri comportamenti. Grazie alla sua vastissima esperienza didattica, l’Autrice accompagna passo a passo il lettore nell’esplorazione dei meccanismi “segreti” della comunicazione interpersonale, nel “senso” più profondo che sta dietro le conversazioni che quotidianamente abbiamo in ufficio, a casa, con gli amici.

Il libro è costruito come un vero e proprio “corso di autoformazione”, ricco di esempi e casi tratti dal quotidiano. Numerosi sono i test, le esercitazioni, i giochi individuali per mezzo dei quali è possibile verificare via via il grado di comprensione del testo.

Per chi desidera approfondire, una parte del libro presenta (in forma semplice molto “facile”) riferimenti alle discipline psicologiche e alle teorie (in particolare l’analisi transazionale) che spiegano i processi della comunicazione. Un volume, quindi costruito sapientemente, che fornisce a tutti gli strumenti utili per impostare con successo le proprie “relazioni interpersonali”.

Vera F. Birkenbihl ha compiuto gli studi di psicologia e giornalismo negli Usa, dove nel 1970 ha iniziato a tenere le prime conferenze e i primi seminari per l’industria e il commercio. Alla fine del 1972 è tornata in Europa e da allora svolge come libera professionista attività didattica e formativa e ha pubblicato diversi libri.

Trend è la proposta FrancoAngeli per imparare a sfruttare tutti i “giacimenti” di capacità che ogni individuo possiede dentro di sè.