RI-CONOSCENZA

Progetto di collaborazione tra Arte ed Espressione

nuovo logo riconoscenza

Sabato 30 gennaio avrà luogo presso la sala teatro dell’Associazione Culturale Fantalica l’evento Ri-Conoscenza.

L’evento mette in correlazione i mezzi espressivi affrontati in diversi laboratori ed è il primo esperimento di Fantalica nel creare un progetto che coinvolga tutte le arti promosse dalle attività.

Il progetto nasce dal laboratorio di scrittura creativa, che, con i due racconti selezionati, ha posto il tema conduttore: quello del difetto di conoscenza. I protagonisti delle vicende si scontrano, si lasciano e si ritrovano a causa di dettagli fondamentali tenuti segreti che, una volta rivelati, sono in grado di sconvolgere i punti di vista.

Il titolo Ri-Conoscenza vuole, però, essere anche un input ad una collaborazione tra diverse espressioni artistiche che possono, tramite la collaborazione, riconoscersi l’una nell’altra generando esperienze nuove.

 

Ore: 18.30

L’evento inizierà con la proiezione di Paesaggio Azzerato, testo di Ilaria Pession, trasformato in cortometraggio dai partecipanti al corso di Recitazione Cinematografica.

 

Rocco e Guido, padre e figlio, si incontrano in carcere. Incontro nel quale i due possono, per la prima volta, parlare del misterioso passato che con la sua nebulosa presenza offusca il futuro dei due protagonisti. Cosa accadde veramente? E come possono, ora, riprendere in mano la propria vita?

A seguire:

Vi sarà poi la proiezione della documentazione fotografica del backstage, ad opera dei partecipanti al Corso di Fotografia che hanno seguito passo passo la realizzazione del cortometraggio.

 

Ore: 20.30

La parte finale dell’evento prevede una breve messa in scena dell’adattamento drammaturgico di Collana di Perle, testo realizzato da Michele De Toni e recitato dai partecipanti al Corso di Recitazione Teatrale di II livello.

 

Francesco ed Alberta si incontrano dopo vent’anni di silenzio. Molte cose sono successe da quando si videro l’ultima volta: scelte e segreti hanno diviso i due innamorati e li fanno ritrovare ora, cresciuti, cambiati. Ma una presenza inaspettata gioca le sue carte: Massimo, giovane figlio di Alberta ha molto da scoprire da Francesco e ha ancor di più da condividere con questo misterioso uomo risputato dal passato.

L’evento verrà presentato al pubblico dai partecipanti al Corso di Public Speaking.

Vi invitiamo a partecipare all’Open Day che si terrà sabato 30 gennaio e che prevedrà la libera partecipazione alle attività di ogni laboratorio tenuto da Fantalica. Le attività si svolgeranno nell’arco di tutta la giornata e saranno completamente gratuite, così da permettere a chi volesse di sperimentare ed esplorare nuove attività.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

L’ingresso è gratuito su prenotazione. E’ possibile prenotare tramite mail e telefono.

L’arte d’intendersi ovvero come imparare a comunicare meglio

Cerchi un regalo di Natale per migliorare la comunicazione?

Ecco un libro ricco di test e giochi individuali che insegna al lettore come comprendere meglio i propri interlocutori e soprattutto come farsi capire!

l'arte di intendersi

Vera F. Birkenbihl,
L’arte d’intendersi ovvero come imparare a comunicare meglio.

pp. 264,   figg. 36,  7a ristampa 2014,    7a edizione  2003

 

Perché talvolta gli individui con cui entriamo in rapporto reagiscono in modi strani o inattesi alle nostre parole richieste? Perché ciò ad altri succede solo di tanto in tanto? E perché taluni rispondono con sufficienza, altri con accuse, altri ancora con giustificazioni? Non sarebbe straordinariamente utile (nella nostra vita quotidiana) saper rispondere con sicurezza a simili domande? Potrebbe, infatti, valere a salvare una “comunicazione” o quantomeno a migliorarla, anziché rischiare che degeneri in lite!

Questo libro si rivolge a chiunque abbia a che fare con altre persone: in ogni genere di circostanze, sul piano professionale come sul piano privato. E’ scritto da una esperta notissima in tecniche di comunicazione ed è dedicato a chi intenda migliorarsi nei rapporti con gli altri: vale a dire imparare a comprendere meglio i propri interlocutori e, soprattutto, farsi capire!

Ma, come è noto, comprendere gli altri significa anche accrescere la conoscenza della nostra personalità e dunque il libro ci aiuta anche a comprendere meglio noi stessi, i nostri pensieri (più o meno consci) e i nostri comportamenti. Grazie alla sua vastissima esperienza didattica, l’Autrice accompagna passo a passo il lettore nell’esplorazione dei meccanismi “segreti” della comunicazione interpersonale, nel “senso” più profondo che sta dietro le conversazioni che quotidianamente abbiamo in ufficio, a casa, con gli amici.

Il libro è costruito come un vero e proprio “corso di autoformazione”, ricco di esempi e casi tratti dal quotidiano. Numerosi sono i test, le esercitazioni, i giochi individuali per mezzo dei quali è possibile verificare via via il grado di comprensione del testo.

Per chi desidera approfondire, una parte del libro presenta (in forma semplice molto “facile”) riferimenti alle discipline psicologiche e alle teorie (in particolare l’analisi transazionale) che spiegano i processi della comunicazione. Un volume, quindi costruito sapientemente, che fornisce a tutti gli strumenti utili per impostare con successo le proprie “relazioni interpersonali”.

Vera F. Birkenbihl ha compiuto gli studi di psicologia e giornalismo negli Usa, dove nel 1970 ha iniziato a tenere le prime conferenze e i primi seminari per l’industria e il commercio. Alla fine del 1972 è tornata in Europa e da allora svolge come libera professionista attività didattica e formativa e ha pubblicato diversi libri.

Trend è la proposta FrancoAngeli per imparare a sfruttare tutti i “giacimenti” di capacità che ogni individuo possiede dentro di sè.

Buon compleanno Fantalica: festeggia con noi venerdì 13 novembre!

Una Fantacena è ben più di una cena. È un evento.
fantacenaiconafb
Non mancheranno buon cibo e buon vino ovviamente; la voglia e il piacere di stare insieme a persone curiose e particolari che dedicano il proprio tempo alle più svariate esperienze artistiche; ci saranno lo staff e gli insegnanti che vi accompagnano in questi percorsi… Ma non basta. Ci saranno musica, atmosfere inebrianti, giochi…
Numero limitato di posti
AFFRETTATI!

Contributo per l’evento:
– soci dell’Associazione Fantalica: 15 euro
– non soci: 20 euro
Per il versamento rivolgersi alla segreteria

 

Incontro con l’autore. Michele Silvestrin leggerà un brano da “Ma già prima di Giugno”

Eccoci al primo “incontro con l’artista” legato alla scrittura del nuovo anno sociale. Venerdì 27 novembre, presso la sede dell’associazione, incontriamo la scrittrice Patrizia Rinaldi che presenta il suo libro “Ma già prima di giugno”. icona  incontro con l'autore

con la partecipazione della scrittrice Laura Liberale e dell’attore Michele Silvestrin

IL LIBRO

rinaldi_prima_di_giugno rinaldi

Con una penna eccellente, ricca, che sa essere rorida e riarsa e meravigliosamente letteraria, Patrizia Rinaldi ci propone una storia di donne e memoria. Protagoniste sono una madre e una figlia. Maria Antonia ha affrontato lutti e miseria, è fuggita come profuga da Spalato, ha perso un marito nelle Foibe e ha visto i fratelli condannati ai campi di lavoro. Ma nonostante la dannazione della guerra è sempre vissuta padrona di sé. Darà scandalo pur di assecondare la sua disperata voglia di vivere, eternamente affamata di emozioni. La storia di questa donna giovane e indomabile ci viene raccontata da Ena, sua figlia, costretta a letto dall’età avanzata dopo una vita sazia e pigra. Come la madre, anche Ena è una donna aspra e forte. Ma la generosità della vita è stata per lei più un danno che un conforto. E ora, prossima alla fine, ricorda. Mentre la grande Storia si intreccia alla memoria privatissima, le stagioni della donne si confondono nelle parole di Ena e Maria Antonia. Fra rimorsi, speranze, sogni e dolori, una giovane indomita troverà la sua strada per diventare donna, e una figlia, molti anni più tardi, scoprirà le ragioni segrete di una madre all’alba della vita.

NOTA SULL’AUTORE
Patrizia Rinaldi vive e lavora a Napoli. È laureata in Filosofia, specializzata in scrittura teatrale. Partecipa dal 2010 a progetti letterari presso l’Istituto Penale Minorile di Nisida. Alcune pubblicazioni: Adesso scappa, graphic novel, Sinnos 2014; Rosso caldo, Edizioni e/o 2014; Federico il pazzo (Premio Leggimi Forte 2015; Finalista Premio Andersen 2015), Sinnos 2014; Blanca, Edizioni e/o 2013; Tre, numero imperfetto, Edizioni e/o 2012 (tradotto negli Stati Uniti e in Germania); Mare Giallo, Sinnos 2012; Rock Sentimentale, El 2011 (tradotto in Serbia); Piano Forte, Sinnos, 2009 (tradotto in Ungheria).

Ingresso libero su prenotazione Per info chiamare in segreteria.

Corso di public speaking. Ti sei già iscritto? Cosa aspetti?

A ottobre partirà il nuovo corso di public speaking condotto da Vittorio Attene.

Ci sono ancora pochi posti disponibili, affrettati!!!

corso public speaking

Prima o poi capita a tutti di chiedersi come parlare in pubblico e, soprattutto, se ci sono delle tecniche per parlare in pubblico senza problemi. Può accadere per motivi di lavoro, a scuola, in politica o, semplicemente, tra un gruppo di familiari.
Oggi l’arte di parlare bene in pubblico è un ingrediente molto importante per ottenere successo in tutti i campi e a tutti i livelli. Un metodo di lavoro su se stessi sono i corsi di public speaking, che offrono vantaggi incredibili in tutti gli ambiti professionali.

Nel nostro corso di public speaking, potrai apprendere non solo nozioni teoriche ma anche tecniche pratiche per comprendere i tuoi pregi e i tuoi limiti. I corsi sono suddivisi per livelli: il corso public speaking base e ilcorso di public speaking avanzato.

Vai al programma del corso di I livello in partenza: http://www.fantalica.it/default.asp?content=1,267,0,0,0,CORSO_DI_PUBLIC_SPEAKING_I_livello,00.html